sabato 20 dicembre 2014 | 18:53

"Loris sarà sempre un amico"

La socia accoltellata dall'ex campione del mondo di pugilato domani sarà ospite della trasmissione di Barbara D'Urso su Canale 5

"Loris sarà sempre un amico"

Roberta Cester ieri ha festeggiato in palestra il suo compleanno

Roberta Cester usa parole d'affetto verso Stecca: "E' un uomo solo, mi fa tanta pena"
rimini(ad.ce.) “Per me Loris è ancora un amico. Un grande amico che, purtroppo, non ha capito il significato reale di questa parola”. Singhiozza Roberta Cester quando pronuncia il nome di Stecca, il nome di colui che il 27 dicembre scorso l’ha accoltellata all’addome. Piange Roberta ripensando a cosa le ha fatto proprio quello che lei considerava un amico speciale. “Non lo so cosa le passasse in testa in quel momento. Lui è un uomo solo, una persona che va aiutata. Io non nutro alcun risentimento o rancore nei suoi confronti. Mi fa solo una grande pena”. Pensi di trovare dall’altro capo del telefono una donna distrutta, ferita nel fisico e nell’anima, e invece, sentendola parlare, ti accorgi che quella robusta signora veneta nasconde in sé amore e tanta comprensione. “Io sono fatta così, mio marito lo sa. Tutti quelli che mi frequentano lo sanno. Per me l’amicizia vale più di ogni altra cosa”. E la dimostrazione arriva proprio dai suoi clienti, dai tanti appassionati di fitness che ogni giorno riempiono la sua palestra e quella di Loris Stecca (l’ex campione del mondo di pugilato è, ancora, titolare per il 4% delle quote societarie), che proprio, ieri, hanno voluto festeggiare insieme a lei il suo 49esimo compleanno. “Mi vogliono bene e li ringrazio di cuore. Non mi hanno lasciata sola neppure in quei tragici momenti, quando ero ricoverata in ospedale. A dimostrazione che se sei sincera nell’amicizia, se sei generosa con gli altri, dalla gente ricevi il meglio. Sempre”. Ieri nella palestra di Viserba di Roberta Cester (che ha cambiato nome prendendo quello di “Roby Cester fitness club”) c’erano anche le telecamere di Canale 5. “Sì, è venuta qui una troupe di Pomeriggio 5, la trasmissione condotta da Barbara D’Urso, per fare qualche ripresa ed invitarmi alla punta dell’8 gennaio, dedicata alla violenza contro le donne”. E Roberta, domani, in televisione, potrà raccontare a tutti il dramma che ha passato. Con la sua dolcezza e con la sua grande umanità. “Noi donne, purtroppo, siamo spesso vittime della cattiveria dell’uomo. Per questo, insieme a Mario Furlan, fondatore dei City Angel, l’8 febbraio promuoverò un corso gratuito, per tutte le donne, di autodifesa personale. In poche ore, dalle 15 alle 18, chiunque potrà imparare ad evitare un’aggressione”. Teniche di difesa che forse l’avrebbero messa al riparo dalla violenza dell’ex campione del mondo di pugilato. “Questo non credo - sottolinea Roberta -perchè lui ha agito da vigliacco. Prima è arrivato alle mie spalle e mi ha vibrato un colpo al fianco col manico del coltello. Poi quando mi sono girata verso di lui mi ha accoltellata”. Da un po’ di tempo Stecca si comportava in modo strano con Roberta. E nessuno se ne era reso conto. “La mattina prima del fattaccio - ricorda Roberta - Loris aveva provato a buttarmi giù dalle scale. Poi ai poliziotti, arrivati qui per una mia chiamata, aveva detto che era scivolato e si era aggrappato a me. E quando qualche tempo fa gli chiesi l’auto indietro, quella che gli avevo prestato un anno fa, lui per tutta risposta mi disse che mi avrebbe ucciso. Frase che aveva ripetuto spesso anche ai clienti della palestra”. E alla fine, Loris, ad ucciderla ci ha provato davvero. E per questo è rinchiuso in una cella del carcere dei Casetti per un reato pesantissimo: tentato omicidio, con l’aggravante della premeditazione.

Commenta l'articolo

Condividi le tue opinioni su NQnews.it

Caratteri rimanenti: 400

Leggi gratis on line
il Nuovo Quotidiano
di Rimini!

Sfoglia

Leggi gratis on line
La Cronaca
di Piacenza!

Sfoglia

le notizie più lette

Ti potrebbe interessare anche