giovedì 27 novembre 2014 | 13:57

San Leo è la fine del mondo

Dal 26 al 29 agosto va in scena la settima edizione di "AlchimiaAlchimie"

San Leo è la fine del mondo

La cupola del planetario ?Galilei? di Riccione

Quest'anno la manifestazione è dedicata alla profezia sul 2012Dibattito con studiosi, poi banchetti, fuochi d'artificio, artigianato...
SAN LEO Scongiurando la crisi del settimo anno, AlchimiaAlchimie per tre giorni, dal 24 al 26 agosto, ritornerà a occupare il borgo di San Leodedicando l’edizione a 2012. La fine del mondo, il fine del mondo. Un tema con il quale, a palazzo Mediceo, si confronteranno il fior fior di studiosi, storici, uomini di fede e docenti universitari come Padre Sergio Mercanzin, Claudio Bonvecchi, Alessandro Meluzzi, Nicholas Caposiena. Con un pizzico di massoneria per condire: presenti, infatti, anche la Gran Loggia d’Italia e il Grande Oriente d’Italia. Se il mattino o il primo pomeriggio sarà dedicato agli incontri, verso sera, al calar del sole, San Leo si trasformerà in un paese alchemico. In tutti i sensi. A partire dal mercatino, una chicca composta da artigiani provenienti da tutt’Italia dediti alla produzione naturale di cosmetici, ceramiche, candele e artigianato esoterico. Nessuna “cineseria”, ma solo proposte che si avvicinano al tema della manifestazione. Come quella creata nel parco del Belvedere che per la prima volta verrà trasformata ad uso e consumo delle famiglie e dei loro pargoli. In un’ambientazione magica, dedicata al maghetto più famoso del mondo, Harry Potter, i bimbi potranno prendere parte a una serie di attività: dal laboratorio per la costruzione di oggetti magici ai giochi di una volta, fino all’esperienza di salire a bordo di un maxi pallone galleggiante in una piscina. Poi, per sognare con il naso all’insù, lancio all’unisono di una quarantina di palloncini con luce a led. Piatto fisso, nel menù della kermesse, l’incendio della Fortezza, proposto in due repliche (25-26) e in due versioni diverse: fuochi piro-musicali più festosi il 25, più barocchi e solenni il 26. Dunque, ce n’è per tutto i gusti. Come al banchetto alchemico in onore di Cagliostro atteso per il 24 alle 21 all’interno della Fortezza, dove le pietanze saranno quelle di Caterina de’Medici. Dunque, la festa da oltre 70mila euro, questo il budget impiegato dal Comune, vuol scongiurare qualsiasi tipo di crisi, sia quella del settimo anno che quella economica. Il biglietto d’ingresso è stato calmierato a 4 euro venerdì e 5 euro sabato e domenica. Per info 0541/926967.

Commenta l'articolo

Condividi le tue opinioni su NQnews.it

Caratteri rimanenti: 400

Leggi gratis on line
il Nuovo Quotidiano
di Rimini!

Sfoglia

Leggi gratis on line
La Cronaca
di Piacenza!

Sfoglia

le notizie più lette

Ti potrebbe interessare anche